lunedì 24 settembre 2018
La mia Ostia
facebook youtube instagram twitter pinterest

Il coloratissimo bruco della sfinge dell'euforbia

In autunno è possibile trovare i bruchi di questa specie sulla pianta dell'Euforbia




Il coloratissimo bruco della sfinge dell''euforbia

Una passeggiata nella tenuta di Procoio per cercare questo bellissimo bruco, tra le piantine basse dell'euforbia. Si riconosce immediatamente per i suoi colori brillanti rosso e gialli, per la forma tipica delle sfingi, con il "cornetto" finale. E'intento a mangiare le foglie di questa pianta, normalmente tossica per il suo lattice velenoso, ma che per lui è l'unica interessante.

Il coloratissimo bruco della sfinge dell''euforbia

Le sfingi hanno questo nome perché se disturbate sollevano la parte anteriore assumendo una posizione caratteristica che ricorda quella di una Sfinge.
Quello trovato è un bruco della generazione invernale, che passerà l'inverno nel suo bozzolo sotto la sabbia, per poi sfarfallare in primavera. Ci sarà poi una generazione estiva. Le specie che si comportano in questo modo si dicono "specie bivoltine".
L'adulto della Hyles euphorbiae ha un colore rosa e verde oliva, molto appariscente anch'esso. Negli ultimi anni ha subito un notevole calo della sua consistenza soprattutto nelle regioni centro-settentrionali.



Il coloratissimo bruco della sfinge dell''euforbia


Il coloratissimo bruco della sfinge dell''euforbia

di Aldo Marinelli del 04 settembre 2018

Natura


Lo Scarites buparius, un insetto bello e raro

Lo Scarites buparius, un insetto bello e raro

Un insetto affascinante, difficilissimo da osservare presente nella nostra pineta

di Aldo Marinelli del 17 agosto 2018

 
Quando il ragno è vittima e non carnefice

Quando il ragno è vittima e non carnefice

La vespa dalle lunghe zampe, lo Sceliphron, è solita predare i giovani ragni lupo per le proprie larve...scopriamo di più

di Aldo Marinelli del 09 agosto 2018

 
La berta maggiore, una specie simbolo del nostro mare

La berta maggiore, una specie simbolo del nostro mare

Lo spettacolo di vederla volare a pelo d’acqua, al largo del mare di Ostia

di Aldo Marinelli del 07 agosto 2018

 
La Cyrtophora citricola: il ragno ingegnere

La Cyrtophora citricola: il ragno ingegnere

Guardate bene nelle fronde dei rovi e della macchia: rimarrete stupiti per la perfezione delle opere di questi animali

di Aldo Marinelli del 02 agosto 2018

 
Curriculum |m@il | © 2013 2017 LaMiaOstia la mia ostia

Registrazione presso il Tribunale di Roma n.143/2016 dell'11 luglio 2016