venerdì 19 luglio 2019
La mia Ostia
facebook youtube instagram twitter pinterest

L'albergo della Sirena

Situato nell'attuale viale della Marina 41 l'albergo ha vissuto tante storie che ci vengono raccontate dalle foto e dalle parole di Anna Maria Centomini, nipote di Antonio Nobili, pioniere di Ostia


L''albergo della Sirena
Antonio Nobili e Contilia Romagnoli, con il personale dell'albergo davanti alla struttura in viale della Marina 41

"La sua intuizione fu giusta quando vide arrivare la ferrovia nel 1924 e immaginò un grande sviluppo per la cittadina balneare di Ostia.
Iniziò a costruire il suo albergo, inaugurato nella primavera di quello stesso anno: fu un successo. Finalmente la gente poteva permettersi di andare al mare, anche senza l'automobile che in quel tempo era dominio di pochi.


L''albergo della Sirena
I nonni Antonio Nobili e Contilia Romagnoli

Mia madre e i suoi fratelli mi hanno sempre raccontato quel periodo della loro vita come uno dei più belli e spensierati.


L''albergo della Sirena
Il nonno con le figlie sulla spiaggia libera di Ostia

L''albergo della Sirena
Mia mamma Enrica con le sorelle Emilia e Angela ed un cugino sul lungomare di Ostia, nei pressi del Plinius. 1940

Poi....è arrivata la guerra.
L'albergo fu dismesso, la casa requisita dai tedeschi che ne fecero la sede del loro comando.
Mia madre ricordava sempre quando suo padre si rivolse ad un ufficiale tedesco per chiedere l'accesso alle terrazze della casa, dove teneva tutta l'attrezzatura che gli sarebbe stata necessaria per lavorare a Roma, negli altri due alberghi che mio nonno possedeva. L'ufficiale lo spinse da parte con violenza dicendo:" Guai ai vinti!"
Immaginate per una ragazzina veder trattare così il proprio padre: non lo ha mai dimenticato.
Da quel comando probabilmente partirono gli ordini per i bombardamenti di alcune delle più belle costruzioni di Ostia, tra i quali l'hotel Roma.
Mia madre ricordava sempre quella costruzione, descrivendola come un luogo bellissimo e magico, con l'orchestra che suonava dal vivo tutte le sere: forse perché l'associava alla sua gioventù, quando andava a ballare coi fratelli e gli amici più cari.
Dopo la liberazione mio nonno riprese il possesso della casa ma trovò uno sgradito regalo da parte degli invasori: una bomba, posizionata dietro il water di un bagno, che a detta degli artificieri avrebbe potuto far saltare l'intero stabile.
Dopo tanti lavori di restauro il villino venne affittato ad un convento di suore, poi divenne caserma dei carabinieri, ecc. ecc..
Nel 1954, alla mia nascita, il nonno divise la casa in appartamenti e li diede ai suoi figli.
Ricordo gli anni belli, le lunghe estati a Ostia coi nonni e gli zii. Ricordi indelebili di una cittadina ridente dove c'era tutto e di una bellissima famiglia.

L''albergo della Sirena
Io in braccio a mia zia Emilia detta Mimma. 1955

L''albergo della Sirena
Io sul pontile nel 1960

L''albergo della Sirena
Io con nonna Zoe, mamma di mio papà, sul pontile

Mio padre la domenica non amava andare al mare per via della troppa gente e allora andavamo in pineta, tavolinetti e cestini per il picnic, fettine impanate e lasagne, palloni e amache.

L''albergo della Sirena
Io e papà al mare, Antonio Centomini

Poi cresciuti i figli mia madre e i suoi fratelli si trovarono a mantenere delle case ormai vuote e quindi decisero di affittare gli appartamenti.
Il primo inquilino fu lo storico Istituto Camilli, che prese tutto il primo piano e vi restò per circa quaranta anni.
Poi fu la volta del piano rialzato, che divenne per un pò un elegante ristorante e poi un parrucchiere per molti anni.
Oggi mia madre ed i suoi fratelli non ci sono più: loro si che avrebbero saputo raccontarvi molte più cose di quante ne sappia io.
Mi fa piacere parlare di Ostia perché mi ricorda la mia gioventù ma soprattutto la mia famiglia, che è stata tutto per me."


L''albergo della Sirena
Sto lottando per rimettere a posto la casa, insieme ai miei fratelli e ai miei cugini

di Aldo Marinelli del 27 gennaio 2019

Speciali


Quando la musica è potenza: gli Skill Gear

Quando la musica è potenza: gli Skill Gear

Esce oggi il CD di esordio del gruppo rap metal degli Skill Gear dal titolo Rage kills, un mix di potenza, testi intensi e musica vera

di Aldo Marinelli del 17 luglio 2019

 
Villa Chigi, un altro gioiello del nostro territorio

Villa Chigi, un altro gioiello del nostro territorio

Il 19 e il 20 luglio apertura straordinaria della Villa con visite guidate dalla storica dell'arte Ivana Corsetti

di Aldo Marinelli del 13 luglio 2019

 
Stefano Fioretti, il Vigile del Fuoco di Ostia che ha salvato i tre bambini di Ischia

Stefano Fioretti, il Vigile del Fuoco di Ostia che ha salvato i tre bambini di Ischia

Stefano, Vigile del Fuoco nella caserma di Ostia, insieme al suo collega Marco De Felici, racconta come ha portato in salvo i tre bambini di Casamicciola, Paqualino, Mattias e Ciro, intrappolati sotto le macerie del terremoto

di Aldo Marinelli del 05 settembre 2017

 
Perchè ad Ostia si vede l'alba sul mare?

Perchè ad Ostia si vede l'alba sul mare?

Analizziamo i movimenti del sole all'alba e al tramonto nel corso di un anno; da novembre a febbraio sia l'alba che il tramonto sono visibili sul mare, come riferimento il nostro pontile

di Aldo Marinelli del 16 settembre 2016

 
Curriculum |m@il | © 2013 2017 LaMiaOstia la mia ostia

Registrazione presso il Tribunale di Roma n.143/2016 dell'11 luglio 2016